Selezione - Giugno 2019

Quando la frutta si fa rossa

Selezione - Giugno 2019

Lirondo 2018 (2 bottiglie)
Las Jaras 2017 (2 bottiglie)
MQV La Buena Vid 2014 (2 bottiglie)

Prezzo della selezione: 81,60 €
Prezzo speciale Club: 71,70 €
Risparmi: 9,90 € (12.13%)

Desidero registrarmi adesso!

Su questa selezione...

Viaggiando tra il sud della provincia di León, La Seca (Valladolid) e la Rioja più nord-occidentale, si attraversano un'infinità di bei paesaggi e di vigneti, si ascoltano lunghi racconti di vendemmie e si conoscono persone profondamente legate alla loro terra. I vini di León, di Valladolid e della Rioja a prima vista non paiono avere molto in comune, eppure le filosofie dei loro produttori sono simili, al punto che i vini sembrano volersi accomunare in un unico stile: la purezza.

In questa selezione del mese di giugno vi presentiamo tre vini sorprendenti, un po' diversi da ciò che le loro etichette potrebbero farci immaginare. Tre progetti relativamente giovani che si abbeverano alla fonte della tradizione per dare un senso vitale alle loro elaborazioni. Vecchie viti, sapere tramandato per generazioni, suoli ricolmi di carattere e varietà tradizionali che compongono una formula quasi magica che culmina nel piacere di ogni sorso.

I vigneti vengono lavorati con il massimo rispetto per la natura in luoghi dalle caratteristiche molto peculiari. I lieviti autoctoni conducono le fermentazioni e i raspi tornano a essere protagonisti della vinificazione. La frutta si fa rossa, senza giungere alle maturazioni eccessive che tuttavia perdurano nella memoria di altri vini. Le produzioni tornano a sedurre con la freschezza invece che con la robustezza e le essenze diventano compagne di viaggio fedeli e modeste. La complessità tiene per mano la semplicità in vini che scorrono piacevolmente, che trasportano il carattere delle pietre e dell'argilla, del bosco, che raccontano di piogge, di sole e di venti, vini che recuperano uno stile che quasi pareva dimenticato: quello della trasparenza, della rotondità spontanea di cui solo la natura è capace.

Acquistare nel negozio

Vuole acquistare singole bottiglie di questa selezione a prezzo di listino?

La sua prossima spedizione

  • Le spedizioni del Club si faranno durante l'ultima settimana del mese.
  • Se vuole aggiungere più casse all'ordine Contattaci.
  • Può consultare o modificare l'indirizzo di consegna e la modalità di pagamento accedendo a il suo account.
  • Registrandosi adesso è ancora in tempo per ricevere questa selezione.

Desidero registrarmi adesso!

Senza quote né spese di registrazione. Registrandosi otterà sconti e un omaggio.
Più informazioni

Lirondo 2018 (2 bottiglie)

Bianco senza invecchiamento. Isaac Cantalapiedra Vini senza IG, Spagna Verdejo

Bottiglia: 9,66 € soci club / 10,95 € non soci


Nella cantina familiare che i Cantalapiedra possiedono a La Seca, nel cuore della R.O. Rueda, si sommano le conoscenze delle diverse generazioni della famiglia. Il nonno di Heliodoro piantò il primo grappolo di soli 15 anni e trasmise tutte le sue conoscenze ai membri della famiglia fino ad arrivare a Isaac, suo figlio, e in seguito a Manuel, suo nipote. Isaac e Manuel hanno creato la cantina attuale alla fine del 2014 ed esteso le proprietà dell'azienda a 21 ettari di vigneti ricoperti di ciottoli.

Il suolo — il terroir — è stato fin dal primo giorno l'epicentro di questo piccolo progetto familiare, proprio come l'attenzione per l'ambiente e per le pratiche biologiche e biodinamiche è stata, per questi viticoltori, una priorità non negoziabile. Parallelamente, Manuel ha intrapreso un progetto autonomo con la produzione di due nuovi vini naturali, Mondo e Lirondo, due vini privi di interferenze, fedele riflesso della terra e del tempo.

Lirondo è un verdejo atipico, dal color oro intenso e con una certa torbidità che rivela il rispetto per l'essenza del vino. Dotato di un profumo naturale, di lievito e fieno, con le sensazioni del varietale in lontananza. La sua fantastica acidità evidenzia una fine mineralità ed un elegantissimo flusso attraverso il palato, adornato da fresche note balsamiche di bosco, di fiori gialli piccoli e di delicati toni di anice. Trascorso un po' di tempo nel bicchiere, affiorano gli attesi toni erbacei, ma sempre da una prospettiva amabile. Il frutto è discreto, molto lontano dagli eccessi che mostrano alcuni bianchi della zona, più vicino agli agrumi o alle pesche che non agli stridori tropicali. Un fondo freddo, pietroso, accompagna il vino nel corso di un passaggio rotondo — ma rotondo davvero! — dal tatto delicato su fondo di fieno e con ricordi di panetteria. Lirondo è un verdejo che disegna un nuovo orizzonte per il varietale, dove il frutto va di pari passo all'acidità e ai necessari toni amari dell'uva castigliana.

Formaggi semistagionati / crocchette di formaggio / pollo arrosto / risotti di verdure

  • Nota di degustazione:
    • Colore
      Giallo paglierino / limpido / brillante
    • Fragranza
      Intenso / note fruttate / frutta fresca / mela / boulangerie / lievito
    • Palato
      Ampio / note minerali / equilibrato / buona acidità / profumi fruttati / gradevole
  • Gradazione alcolica: 13,5%
  • Temperatura di servizio ottimale: Tra 6ºC e 8ºC
  • Da bere subito o conservare fino 2022.

Lirondo 2018
parte frontale e parte posteriore

Las Jaras 2017 (2 bottiglie)

Rosso invecchiato. Fuentes del Silencio Castiglia e León, Spagna Prieto picudo, Mencia, Alicante Bouschet

Bottiglia: 14,35 € soci club / 16,35 € non soci


Las Jaras è il frutto di vigne centenarie e prefillosseriche convertite al biologico la cui certificazione è ancora in corso. I vigneti si trovano nella Valle del Jamuz, al sud della provincia di León. Qui il monte Teleno protegge le piante che, nonostante siano orientate a nord in leggera pendenza, godono di un microclima che ne assicura la prosperità. I rossi suoli argillo-ferrosi sono freddi e danno vini strutturati ed espressivi, ma che, grazie alle escursioni termiche della zona, hanno anche una bella freschezza.

L'uva viene vendemmiata a mano e imbottata, cassa dopo cassa, in tini di rovere, con appena il 25% di uva diraspata, ragione del carattere che andremo poi a scoprire al palato. I lieviti autoctoni si occupano della fermentazione con il dichiarato obiettivo di preservare il carattere locale del vino.

Dietro al tappo si nasconde un vino dal bel color ciliegia con sfumature rubino e un naso caratterizzato da eleganti ricordi di polvere di sentiero. Al palato è speziato e succoso, con tannini abbondanti sì, ma fusi, e un curioso baluginio di talco che riveste un palato maturo e rotondo, di frutta rossa leggermente liquorosa, fiori viola, arbusti e buccia essiccata di arancia rossa. Amabile, cremoso e profondo allo stesso tempo, fresco e seducente, con riconfortanti toni di cacao e fumo in sottofondo. Da giovane apprezzerà l'abbinamento con carni rosse, ma grazie al suo profilo rotondo e piacevole, sarà in grado di accompagnare anche piatti più leggeri.

Cucina tradizionale / coniglio alle erbe

  • Nota di degustazione:
    • Colore
      Rosso rubino / profondo / riflessi violacei
    • Fragranza
      Intenso / complesso / delicato / note fruttate / frutti a bacca nera / note balsamiche / sottobosco
    • Palato
      Buon ingresso / leggero / goloso / amabile / profondo / note speziate / cacao / frutti di bosco
  • Gradazione alcolica: 14,0%
  • Temperatura di servizio ottimale: Tra 14ºC e 16ºC
  • Da bere subito o conservare fino 2022.

Las Jaras 2017
parte frontale e parte posteriore

MQV La Buena Vid 2014 (2 bottiglie)

Rosso invecchiato. Bodegas Más Que Vinos Rioja, Spagna Tempranillo, Graciano

Bottiglia: 11,85 € soci club / 13,50 € non soci


Viti di Tempranillo e Graciano piantate ad alberello oltre 50 anni fa sono responsabili dell'eleganza e della complessità di questo gran vino della Rioja. Le uve dei vigneti distribuiti tra Rioja Alta e Rioja Alavesa vengono vendemmiate a mano a fine settembre e lasciate poi macerare a freddo per un paio di giorni. Dopo la fermentazione alcolica, quella malolattica segue spontaneamente in botti di rovere di secondo passaggio. Infine, il vino viene affinato per 14 mesi in rovere francese e americano.

Nonostante questo lungo invecchiamento, non è in alcun modo il legno a costituire l'anima di questo vino. Sfoggia invece un vivace color ciliegia e diffonde da subito aromi di bacche silvestri rosse e ciliegie che dominano il naso. Dopo appena qualche minuto nel calice, si apprezzano toni tostati, che però non si impongono, ma fanno da sfondo. Al palato è fresco e setoso, elegante e rotondo, grazie al perfetto equilibrio tra la buona frutta e il limitato impatto dell'invecchiamento. Morbido, leggero, delicato e vivace come il succo di un lampone dopo il primo morso; delicatamente acido e agrumato, come uno spicchio di arancia rossa, forse dovuto al 20% di Graciano dell'assemblaggio. La mineralità che si intuiva al naso viene confermata al palato, con il carattere del suolo argillo-calcareo che lascia un'impronta netta. La Buena Vid è un vino che trasmette un'emozionante sensazione di sapere, di tempo ben trascorso; non per nulla ha conquistato palati estremamente esigenti, come quelli di Robert Parker e José Peñín.

Pesce / tonno / pesce spada alla griglia / pernice

  • Nota di degustazione:
    • Colore
      Rosso ciliegia / limpido / brillante
    • Fragranza
      Note fruttate / frutti di bosco / bacche / frutti a bacca rossa / ciliegia / note agumate / pompelmo / note minerali / note di tostatura
    • Palato
      Fresco / segoso / frutti rossi / elegante / equilibrato / tannini ben integrati / di facile beva
  • Gradazione alcolica: 14,0%
  • Temperatura di servizio ottimale: Tra 16ºC e 18ºC
  • Da bere subito o conservare fino 2021.

MQV La Buena Vid 2014
parte frontale e parte posteriore

Desidero registrarmi adesso!