Selezione - Novembre 2019

Un'altra Ribera del Duero

Selezione - Novembre 2019

Milú 2018 (2 bottiglie)
Resalte Vendimia Seleccionada 2016 (2 bottiglie)
Trus Roble 2018 (2 bottiglie)

Prezzo della selezione: 61,59 €
Prezzo speciale Club: 52,30 €
Risparmi: 9,29 € (15.08%)

Desidero registrarmi adesso!

Su questa selezione...

Quando pensiamo ai vini rossi della Ribera del Duero, tutti ci immaginiamo vigneti piantati in quota su suoli argillo-calcarei che producono uve maturate perfettamente grazie ai tempi che le forti escursioni termiche impongono alle viti. In effetti, lavorando con questa frutta magnifica, diversi produttori hanno deciso di unirsi a una corrente maggioritaria, quella che ha lanciato i rossi della Ribera nell'epicureo della qualità enoica a livello mondiale in appena un decennio: la combinazione uva matura + aromi dolci di affinamento. Questo inarrestabile successo dei rossi della Ribera, ritengono alcuni, ha distrutto tutto ciò che ha trovato sul suo passaggio, persino a volte gli stessi aromi tipici dei vitigni o il carattere del terroir. Oggi, quando degustiamo un vino di Peñafiel o di Valbuena ci aspettiamo di trovarvi aromi di confettura di frutti rossi, ricordi di vaniglia e una discreta acidità, dando per scontato che questo sia il vero sapore della Ribera del Duero. Eppure, un numero sempre maggiore di produttori si chiede se è davvero così.

I tre vini che abbiamo selezionato in questa occasione sembrano decisi a dimostrare il contrario. Si tratta di tre rossi dove la frutta fresca è la vera protagonista mentre il legno risulta un semplice comprimario. Vini dalla buona fluidità, con tannini provenienti principalmente dall'uva stessa, che sanno di terra e fiori, che riempiono la bocca e seducono, senza sforzo, il palato. Quale delle due facce della Ribera è quella vera? Quale dei due stili riconoscerebbero come quello di una volta gli anziani del posto? A queste e a molte altre domande simili dovrà rispondere ogni degustatore individualmente, con il calice in mano, ma sembra indiscutibile che, oltre a quella popolare e internazionale, esiste un'altra Ribera del Duero.

Acquistare nel negozio

Vuole acquistare singole bottiglie di questa selezione a prezzo di listino?

La sua prossima spedizione

  • Le spedizioni del Club si faranno durante l'ultima settimana del mese.
  • Se vuole aggiungere più casse all'ordine Contattaci.
  • Può consultare o modificare l'indirizzo di consegna e la modalità di pagamento accedendo a il suo account.
  • Registrandosi adesso è ancora in tempo per ricevere questa selezione.

Desidero registrarmi adesso!

Senza quote né spese di registrazione. Registrandosi otterà sconti e un omaggio.
Più informazioni

Milú 2018 (2 bottiglie)

Rosso novello invecchiato. Quinta Milú Ribera del Duero, Spagna Tempranillo

Bottiglia: 8,06 € soci club / 9,50 € non soci


Il progetto personale di Germán R. Blanco nella Ribera del Duero, Quinta Milú, ha sorpreso tutti fin dalla sua prima annata. I suoi vini, pur senza perdere lo storico carattere della Ribera, paiono appartenere a un'altra categoria, nella quale l'uva si converte in protagonista principale. Solo con interventi minimi si ottengono vini come il Milú, nel quale ogni annata si rivela diversa, perché è l'uva a parlare, non il legno. Milú è un vino di tradizione, che vuole recuperare i sapori originali di una volta e che può essere bevuto senza pensieri, semplicemente godendo del momento.

La cantina stessa definisce il suo vino come 100% succo d'uva fermentato in modo artigianale. In questo caso, le uve di Tempranillo provengono dal municipio di La Aguilera (Burgos), da vigneti siti a 900 metri sul livello del mare piantati su suoli argillo-calcarei. Le viti di circa 50 anni di età sono allevate principalmente ad alberello e non vengono irrigate, per garantire una maggior concentrazione della frutta. La vendemmia è effettuata manualmente in diverse passate, per assicurare che ogni acino arrivi in cantina nel momento della perfetta maturazione. Le botti scelte per l'invecchiamento sono sempre usate o di grande volume. Se a questo sommiamo il protagonismo dei lieviti autoctoni e una dose minima si solfiti aggiunta unicamente prima dell'imbottigliamento, risulta facile capire perché ogni bottiglia di Milú racchiude un vino davvero speciale.

Al naso è schietto e netto: ciliegie e macchia mediterranea. Il palato, di grande carattere, combina un'acidità quasi silvestre con tannini abbondanti e maturi. La frutta, onnipresente, ricorda la buccia croccante dell'uva e la consistenza della terra. Violette e toni vegetali condiscono una frutta rossa raccolta nel punto di maturazione ottimale. Culmina in un finale salino e sapido. Nonostante sia il vino più modesto dell'azienda, disegna un percorso definito per il quale molti altri dovrebbero passare se desiderano giungere a trasmettere un'immagine chiara dei diversi terroir della Ribera.

Insalate di legumi / carni fredde

  • Gradazione alcolica: 13,5%
  • Temperatura di servizio ottimale: Tra 14ºC e 16ºC
  • Da bere subito o conservare fino 2021.

Milú 2018
parte frontale e parte posteriore

Resalte Vendimia Seleccionada 2016 (2 bottiglie)

Rosso invecchiato. Bodegas Resalte de Peñafiel Ribera del Duero, Spagna Tempranillo

Bottiglia: 10,02 € soci club / 11,80 € non soci


Il Resalte Vendimia Seleccionada è il vino più fresco e originale della cantina di Peñafiel, un autentico classico rinnovato, un rosso con gli aromi di una volta e una fluidità delicata eppur lungi dalla semplicità.

Si elabora con uve degli stessi appezzamenti, quelli che offrono un carattere di maggior freschezza e sottigliezza. I suoi frutti nascondono tannini setosi e aromi floreali, come testimonia la stessa etichetta del vino. L'altitudine (1000 metri, il tetto della DO), i suoli calcarei e le forti escursioni termiche dei brulli territori di Manzanillo, Fompedraza e Torre de Peñafiel spiegano l'incredibile ventaglio aromatico del Vendimia Seleccionada.

In cantina si lavora per gravità e si fermenta il mosto a bassa temperatura, cercando la consistenza setosa e l'essenza degli aromi più primigeni. La botte di grande volume (500 litri) s'incarica di arrotondare il vino senza segnarlo troppo olfattivamente. In tal modo nei nostri bicchieri giungerà un rosso che non pesa, che non aggredisce le gengive, ma che al contempo avvolge ogni millimetro delle nostre guance, coprendole dell'amabilità e della consistenza seducente dei gelsi e dei mirtilli maturi. Gli aromi crescono a ogni istante a contatto con l'aria, lasciando apparire ricordi di cacao e sigaro cubano, maraschino e coulis di fragole, foglie di salsapariglia. Impossibile smettere di annusare e impossibile trovare una fine ai nuovi aromi che emergono, tanta è la sua complessità. Profuma e sa di vigneto, di vino poco tecnico dove la vinificazione ha lasciato esprimere la terra e la frutta, di vini come quelli che gustavano tutti i giorni i nostri antenati, sa della Ribera prima della globalizzazione, prima del grande successo internazionale dei suoi rossi.

Funghi porcini / patate arrosto / selvaggina da piuma

  • Nota di degustazione:
    • Colore
      Rosso ciliegia / riflessi azzurrognoli / riflessi violacei / molto consistente / limpido / brillante
    • Fragranza
      Complesso / intenso / note fruttate / frutti a bacca nera maturi / legni fini
    • Palato
      Goloso / fresco / equilibrato / saporito / persistente
  • Gradazione alcolica: 14,5%
  • Temperatura di servizio ottimale: Tra 14ºC e 16ºC
  • Da bere subito o conservare fino 2021.

Resalte Vendimia Seleccionada 2016
parte frontale e parte posteriore

Trus Roble 2018 (2 bottiglie)

Rosso novello invecchiato. Bodegas Trus Ribera del Duero, Spagna Tempranillo

Bottiglia: 8,07 € soci club / 9,50 € non soci


Il Trus Roble è un vino dalla frutta esuberante. Tutte le operazioni compiute dal suo enologo, Rafael García, sono state mirate a conservare le emozioni più primigenie di un'uva eccelsa, ottenuta da suoli franco-argillosi con ridotto contenuto di calcare.

Nonostante si elabori con uve delle viti più giovani dell'azienda, il Trus Roble beneficia della freschezza aggiuntiva apportata dall'orientazione a nord del vigneto al consueto carattere dei vini di clima continentale provenienti da vigne coltivate ad alta quota. Inoltre, il carico produttivo di ogni pianta viene regolato per assicurare la concentrazione ottimale in ogni acino. In cantina, una riflessiva macerazione di appena 10 giorni consente di ottenere un vino dal carattere gioviale, agile al palato eppure corposo, senza eccesso di tannini, ma con succosità e personalità proprie.

Riluce di un color ciliegia scuro e brillante. Al naso si riconoscono bucce di mandarino e petali di violetta che ne definiscono una grande eleganza, una leggera complessità e un'armonia silvestre. Gli aromi ricordano i grandi vini del Montsant, ma la fluidità e l'estrema tenerezza al palato ci parlano di Tinta fina e di Ribera del Duero. Si tratta di un vino morbido, dai tannini fusi, estremamente amabile e sorprendente a ogni sorso. Il legno concede semplici pennellate speziate (vaniglia) e leggermente affumicate a una frutta rotonda, fresca e succosa, vera protagonista del carattere incomparabile di questo gran vino di medio invecchiamento. Risulta difficile separare le labbra dal bicchiere e quasi impossibile allontanarlo dal naso.

Servitelo a una temperatura moderata per potenziarne il carattere floreale ed etereo, accompagnando piatti misuratamente sapidi.

Anatra all' arancia / formaggi semistagionati / costolette di capretto impanate

  • Gradazione alcolica: 14,0%
  • Temperatura di servizio ottimale: 14ºC
  • Da bere subito o conservare fino 2020.

Trus Roble 2018
parte frontale e parte posteriore

Desidero registrarmi adesso!