Vino rossoVino biancoVino spumanteAltri viniOfferteConfezioni
Spese di spedizione ridotte a partire da 200 €Spese di spedizione
Barón de Ley Finca Monasterio 2016

Barón de Ley Finca Monasterio

2016
Rioja (Spagna)
90
SUCKLING
92
PEÑÍN

Proveniente da Mendavia, da un vigneto piantato nel 1985 nelle vicinanze del monastero benedettino s...

Spedizione immediata

19,90

/ bott. 0,75 L

Descrizione - Barón de Ley Finca Monasterio 2016

Tipo

Vino Rosso Riserva

Denominazione di origine

Rioja (Spagna)

Uve

Produttore

Gradazione alcolica

14,0%

Formato e annata

0,75 L - 2016

Valutazione

Proveniente da Mendavia, da un vigneto piantato nel 1985 nelle vicinanze del monastero benedettino sito nella proprietà, per elaborare il Barón de Ley Finca Monasterio si usano uve vendemmiate a mano principalmente della varietà Tempranillo, e in piccole percentuali, di altri vitigni. Sui rigorosi tavoli di cernita viene scartato circa il 20% dell'uva: solo gli acini migliori vengono diraspati e mandati alla vasca di fermentazione, in cui si succedono rimontaggi frequenti e controlli giornalieri dei mosti tramite assaggi. In seguito a una lunga macerazione, che si protrae oltre il tempo di fermentazione, si ottiene un'eccellente estrazione del colore e dei tannini, che delineano già il profilo di un vino moderno e con un promettente avvenire.

Il suo affinamento avviene per 18 mesi in barili nuovi di rovere francese e si prolunga per sei mesi in foudre di 10.000 litri dello stesso legno. Viene imbottigliato senza essere filtrato o stabilizzato in alcun modo.

Alla vista ha un intenso e scuro color ciliegia, coronato da un'unghia che tarda a perdere i suoi toni violacei. Al naso dominano gli aromi nitidi di confettura di frutta nera (more e prugne) e di legno balsamico, con lievi note di infusioni e di tè, cocco, sentori lattici, cacao e spezie come il chiodo di garofano. In bocca si distingue per la grande struttura e il sapore intenso, equilibrato ed elegante. Al tatto è succoso e presenta tannini equilibrati su un penetrante sfondo affumicato, quasi di torba. Il finale rotondo e torrefatto invita immancabilmente a un altro sorso.

Formaggi stagionati / Coda alla vaccinara / Paté di selvaggina

  • Recipiente di fermentazione:Legno
  • Periodo di affinamento:24 mesi
  • Età delle barriqueNuove
  • Tipo di legnoRovere francese
  • Chiarifiche e filtrazioni:Non filtrato
  • Colore:Rosso ciliegia / Scuro / Intenso / Unghia violacea
  • Fragranza:Note di latte / Note speziate / Marmellata / Frutti a bacca nera / Cacao / Note balsamiche / Mora / Prugna / Legni fini / Cocco / Note fruttate / Chiodo / Té nero / Netto
  • Palato:Equilibrato / Strutturato / Elegante / Saporito / Succoso / Note affumicate / Rotondo / Note di tostatura / Tannini ben integrati / Finale gradevole / Torba / Di facile beva / Piacevole
  • Temperatura di servizio ottimale:16 ºC

Recensioni dei nostri clienti

4,5/5
4 recensioni
5 stelle
2
4 stelle
2
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
da: Gianni Trento (28/9/2018) - Annata 2015

Sorpresa

E' la prima volta che acquisto questo vino. Certamente non un prezzo basso ma comunque merita. Corposo quanto basta mi è piaciuto.

da: Christian (30/9/2018) - Annata 2015

Very nice.

Perfectly balanced. It has a nice nose and nice flavour. Perfectly complex but without over doing it. Good value for money.

da: Colin Foster (18/9/2018) - Annata 2015

One of the best Riojas

For me. I would not pick this as a Rioja in a blindfold test. This wine is thick, almost "jammy", with a sweet palate and a strong aftertaste of premium grapes. Just as good as the 2014. One to bring out to share with friends on a winter night.

da: Murdo MacKinnon (29/12/2016) - Annata 2012

Guaranteed winner

This is a remarkable wine for the price one of my now favourite Rioja's a Guaranteed winner. It has elegance and taste that words cannot do it justice, you simply have to try. The brass label add to its gentle pose that looks regal on any table.

Barón de Ley

La bodega Barón de Ley è incastonata in un antico monastero del comune di Mendavia, nella parte navarrese della DOCa Rioja. Nata del 1985 e ispirata al modello degli châteaux del Médoc, grazie ai suoi reserva e gran reserva, questa azienda è riuscita ad affermarsi come specialista di vini con un alto potenziale di invecchiamento. È una delle poche aziende viticole spagnole attualmente quotate in borsa e dà il nome a un importantissimo gruppo vinicolo che riunisce nomi di un c...