Vino rossoVino biancoVino spumanteAltri viniOfferteConfezioni
Spese di spedizione ridotte a partire da 200 €Spese di spedizione
Ca' del Bosco Curtefranca Chardonnay 2015

Ca' del Bosco Curtefranca Chardonnay

2015
Curtefranca (Italia)

Lo Chardonnay di Ca' del Bosco è un punto di riferimento per tutti gli enonauti alla ricerca di una ...

Disponibile in 6 giorni

73,60

/ bott. 0,75 L

Descrizione - Ca' del Bosco Curtefranca Chardonnay 2015

Tipo

Vino Bianco

Denominazione di origine

Curtefranca (Italia)

Uve

Produttore

Gradazione alcolica

13,0%

Formato e annata

0,75 L - 2015

Valutazione

Lo Chardonnay di Ca' del Bosco è un punto di riferimento per tutti gli enonauti alla ricerca di una risposta italiana ai maestosi Chardonnay della Côte de Beaune, sintesi perfetta di eleganza e opulenza.

Viene prodotto in quantità limitata dalla celebre cantina di Erbusco con la massima cura: le uve provengono da più appezzamenti particolarmente vocati e sono raccolte manualmente una volta raggiunto il perfetto grado di maturazione. Solo il mosto fiore viene poi posto in barrique di rovere dove svolge la fermentazione tumultuosa e riposa a contatto con i lieviti per 8 mesi.

Il colore acceso di questo Chardonnay abbaglia; si ha l' impressione che nel calice si muovano milioni di pagliuzze d' oro. Al naso è potente ma suadente, dispensa note di frutta tropicale matura, nocciola, vaniglia e burro... Il preambolo di un vino ricco, pieno e morbido. Così è, pur risultando equilibrato grazie a buone freschezza e sapidità. Chiude lunghissimo su ricordi minerali e boisé.

Orata in crosta di patate / Rana pescatrice gratinata / Ricciola con peperoni arrosto / Casoncelli

  • Colore:Brillante / Giallo dorato
  • Fragranza:Frutta tropicale / Vaniglia / Intenso / Zenzero
  • Palato:Cremoso / Persistente / Sapido / Pieno
  • Temperatura di servizio ottimale:Tra 6 ºC e 8 ºC

Ca' del Bosco

Ca' del Bosco

L'incontro fra il giovanissimo Maurizio Zanella e la dolcezza della Franciacorta, quando la madre si trasferisce ad Erbusco e impianta il primo vigneto, è il primo contatto di quello che sarebbe stato l'amore di una vita. Ma è dopo un viaggio in Champagne, la cui meta sono le famose maisons dove nasce quel vino che da sempre affascina ed accende la fantasia, che Maurizio ritorna con l'idea irremovibile di realizzare qualcosa di simile. Nel 1979 Maurizio Zanella pianta i prim...